Possibilità di ricorso al CERD

Ricorso al Comitato delle Nazioni Unite per l’eliminazione della discriminazione razziale (CERD)

Le vittime di atti di razzismo hanno la possibilità di inoltrare un ricorso (comunicazione) al CERD per denunciare una presunta violazione da parte della Svizzera (in quanto Stato) degli obblighi risultanti dalla Convenzione internazionale sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale (ICERD). Al CERD non possono essere denunciati dei privati.

Legittimato a ricorrere è ogni persona oppure ogni gruppo di persone che si reputi vittima di atti razzisti o discriminanti da parte dello Stato. La stessa legittimazione è data a chi è stato discriminato da privati e non si sente sufficientemente tutelato dalla legislazione vigente in Svizzera e dalle relative procedure d’applicazione a livello giudiziario. Al CERD può anche essere denunciato il fatto che la Svizzera non si adoperi a sufficienza a livello politico e amministrativo per combattere il razzismo e la xenofobia.

Una delle condizioni fondamentali per l’inoltro di un ricorso è che siano stati esauriti tutti i rimedi giuridici del diritto interno. Prima di rivolgersi al CERD va quindi sfruttata ogni possibilità offerta dalla procedura giudiziaria a livello comunale, cantonale e federale.

Per un'eventuale consulenza in merito alle possibilità di ricorso presso il CERD è possibile rivolgersi alla segreteria della Commissione federale contro il razzismo.

Inizio paginaUltima modifica: 20.12.2018