Religione / cultura / integrazione

23.4022 Comportamento della diaspora eritrea in Svizzera (Interpellanza Gössi)

A settembre nel Glattpark di Opfikon si è verificata una rissa tra membri della comunità eritrea. Il fine settimana gli scontri si sono ripetuti a Stoccarda. Questi atti turbano la pace in Svizzera e mettono in pericolo i cittadini svizzeri.

Il Consiglio federale, in particolare il Dipartimento federale di giustizia e polizia o la Segreteria di Stato della migrazione (SEM), è pertanto pregato di illustrare come intende procedere a questo proposito.

22.4559 Vietare il velo alle bambine nelle scuole e negli asili. Una questione di parità di trattamento e di protezione dei minori, non di religione (Postulato Binder-Keller)

Il Consiglio federale è incaricato di redigere un rapporto che illustri in che misura è possibile, in virtù degli articoli 8 capoversi 1-3, 10 capoverso 2, 11 capoverso 1, 19 nonché 41 capoverso 1 lettera g della Costituzione federale, creare una base legale che assicuri a tutti i bambini negli asili e nelle scuole del nostro Paese uguali diritti e libertà e garantisca la protezione dei minori. Nei nostri istituti formativi deve essere garantita a tutte le bambine la possibilità di svilupparsi liberamente senza velo.

22.3397 Analizzare a fondo le ragioni del basso numero di naturalizzazioni della seconda generazione (Postulato Commissione delle istituzioni politiche CS)

Il Consiglio federale è incaricato di redigere un rapporto sui motivi del numero esiguo di domande di naturalizzazione presentate da persone nate e/o cresciute in Svizzera nonché sulle ragioni che hanno condotto a respingere tali domande. Il rapporto si prefigge altresì di fornire informazioni sul modo in cui vengono evase le impugnazioni contro le decisioni di naturalizzazione negative.

22.3307 Per una strategia e un piano d'azione contro l'antisemitismo (Mozione Arslan)

La Confederazione è incaricata di elaborare insieme ai Cantoni una strategia comune e più incisiva contro l'antisemitismo e un pertinente piano d'azione che coinvolgano tutti i livelli istituzionali conformemente ai loro compiti e alle loro responsabilità.

22.3053 Partecipazione e rappresentanza degli immigrati all'interno del progetto

1. "Sviluppo della maturità liceale" (SML) è un progetto promosso dalla Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE) insieme al Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR). In che modo il DEFR esercita la sua influenza affinché la Svizzera, in quanto Paese di immigrazione, rispetti l'impegno internazionale assunto firmando la Convenzione UNESCO sulla protezione e la promozione della diversità delle espressioni culturali?

2. Con questa convenzione la Svizzera si impegna a istituire sistemi di governance sostenibili che promuovano in maniera mirata la diversità delle espressioni culturali. In che modo l'idea che la Svizzera costituisce una società di immigrazione è integrata nelle strutture di governance del progetto SML? La popolazione migrante e la sua visione del mondo sono rappresentate nella direzione e nei gruppi di lavoro del progetto in proporzione alla loro importanza sociale?

3. (...)

22.3052 Rafforzare la partecipazione e la rappresentanza della popolazione migrante nella SSR (Mozione Atici)

Il Consiglio federale è incaricato di esortare la SSR ad applicare le disposizioni dell'articolo 14 della concessione "Persone con retroterra migratorio" in modo ancora più coerente di quanto avvenuto finora e di impegnarsi a tutti i livelli direttivi e nelle sue offerte informative a favore di una partecipazione e rappresentanza adeguate della popolazione migrante e delle sue prospettive. Il Consiglio federale segue gli sviluppi e riferisce al Parlamento sui progressi compiuti al più tardi due anni dopo l'adozione della presente mozione.

22.065 Legge federale sul divieto di dissimulare il viso (Oggetto del Consiglio federale)

Messaggio del 12 ottobre 2022 concernente la legge federale sul divieto di dissimulare il viso.

21.3617 Ampliamento del centro islamico di Ginevra (CIG) : la Confederazione non ha nulla da dire ? (Interpellanza Gruppo dell UDC)

1. Per la Confederazione, la fondazione Saïd Ramadan e l'associazione CIG sono assolutamente irreprensibili ?
2. La competente autorità cantonale può rilasciare un permesso di costruzione a un'organizzazione che si adopera in favore della ripresa del diritto islamico nel nostro ordinamento giuridico e si oppone alla nostra concezione dei diritti fondamentali ?
3. (...)