Religione / cultura / integrazione

19.3942 – Definizione di antisemitismo dell’International Holocaust Remembrance Alliance (IHRA) (postulato Rechsteiner Paul)  nuovo

Il Consiglio federale è incaricato di illustrare in un rapporto l'opportunità di utilizzare la definizione dell’IHRA nella politica interna ed estera della Confederazione.

19.5284 – Cupola con un mini-minareto (domanda Wobmann)   nuovo

Un’associazione musulmana intende realizzare una cupola alta 3,5 metri sul tetto della Casa delle religioni di Berna, sulla quale è prevista anche una torre a forma di minareto. Questa torre è conciliabile con il divieto di costruire minareti introdotto nel 2009 nella Costituzione?

19.023 Sì al divieto di dissimulare il proprio viso. Iniziativa popolare e il suo controprogetto indiretto (oggetto del Consiglio federale)

19.1004 Cifre sul rifiuto di mostrare il viso (interrogazione Wasserfallen F.)

Il 15 marzo 2019 il Consiglio federale ha varato un controprogetto all’iniziativa popolare «Sì al divieto di dissimulare il proprio viso». Per poter reagire in maniera mirata a «questi problemi» intende introdurre a livello di legge una normativa che imponga alle persone di mostrare il viso quando è necessario a fini d'identificazione. È lecito chiedersi se «questi problemi» esistano veramente e giustifichino una modifica di legge.

19.3291 Dialogo sui valori centrali della nostra società (postulato Glanzmann-Hunkeler)

Il Consiglio federale è incaricato di stilare un rapporto che illustri le possibilità di impostare una piattaforma adeguata che riunisca gli attori sociali e le organizzazioni rilevanti, permettendo un dialogo aperto e paritario sui valori centrali della nostra società.

18.3141 Vietare il porto del velo islamico nel nostro esercito (Mozione Addor)

Il Consiglio federale è incaricato di far rispettare rigorosamente le prescrizioni in vigore o, se necessario, di creare le basi a livello di legge o regolamento per un divieto, nel nostro esercito, di tutti i capi di vestiario che non possono essere sottratti alla vista con un copricapo.

17.488 Concretizzare l'ordine pubblico svizzero – nessuna applicazione del diritto della sharia per vie traverse (Iniziativa parlamentare Zanetti)

L’iniziativa chiede che il principio dell'ordine pubblico svizzero ai sensi della legge federale sul diritto internazionale privato (LDIP) venga concretizzato in modo da renderlo in generale incompatibile con il diritto della sharia. Deve essere applicata una formulazione il più ampia possibile, ma che impedisca che il diritto della sharia venga riconosciuto in Svizzera facendo ricorso alla dottrina dell'"ordine pubblico attenuato" del diritto internazionale privato.

17.3681 Arrestare la diffusione dell’Islam radicale in Svizzera! (Mozione Gruppo dell'Unione democratica di Centro)

Il Consiglio federale è incaricato di creare le basi legali e adottare le misure necessarie tra l’altro per garantire che le autorità cantonali e federali dispongano di fatto di specialisti sufficientemente formati e con le necessarie conoscenze linguistiche e dell'Islam che possano sorvegliare le moschee e gli imam.

17.3583 Mettere al bando l’organizzazione salafita «Leggi!» e impedire la diffusione di ideologie jihadiste (Mozione Wobmann)

Consiglio federale è invitato a mettere al bando sul territorio svizzero l'organizzazione "Leggi!" e le organizzazioni che operano sotto altre denominazioni ma con le stesse finalità e di impedire per quanto possibile "azioni di reclutamento" sotto le spoglie di azioni di distribuzione del Corano nelle città svizzere o in Internet.

17.445 Espulsione di attivisti dell'Islam politico (Salafiti, Stato Islamico ecc.) (Iniziativa parlamentare Gruppo dell'Unione democratica di Centro)

L’iniziativa chiede che l'articolo 68bis cpv. 1 della legge federale sugli stranieri venga modificata come segue: Gli stranieri che svolgono attività sia a favore dello "Stato Islamico" (ISIS) o di altri gruppi musulmani fondamentalisti pronti a compiere atti di violenza sia in vista dell'istituzione di un ordinamento statale fondato su principi islamici sono espulsi.

17.3491 Onorare gli sforzi d’integrazione, ricompensare i Comuni solidali, ridurre la pressione dei costi (Mozione Wermuth)

Le basi legali vanno adeguate per fornire un sostegno finanziario supplementare ai Comuni che partecipano in misura superiore alla media a) all'accoglienza e all'alloggiamento nonché b) alla successiva integrazione di richiedenti l'asilo, rifugiati e persone ammesse provvisoriamente.

17.3111 Convenzione-quadro per la protezione delle minoranze nazionali e riconoscimento dei Rom (Interpellanza Gysi)

Nel settembre del 2016, il Consiglio federale ha riconosciuto gli Jenisch, i Sinti e i Manouche come minoranze nazionali dando così seguito alla loro richiesta, avanzata da anni, di beneficare del diritto all'autodesignazione. L’interpellanza vorrebbe sapere tra l’altro, perché finora i Rom svizzeri non sono stati riconosciuti come minoranza nazionale

16.4133 Difendere i nostri valori occidentali in uno spirito cristiano d’apertura (Interpellanza Béglé)

Secondo l’interpellanza è importante che i migranti possano integrarsi nella nostra cultura e nel nostro modo di vita ampiamente ispirati ai valori cristiani. Occorrerà pertanto tra l’altro riconoscere gli aspetti universali e comuni tra i nostri valori e il bagaglio socio-culturale dei migranti e anche intavolare un dialogo costruttivo con queste persone.
L’interpellanza vorrebbe sapere che cosa può fare il Consiglio federale per avviare una riflessione approfondita in tal senso che coinvolga tutti gli attori.

16.4132 La libertà d'espressione non deve sostenere un proselitismo che affossa le nostre libertà (Interpellanza Béglé)

L’interpellanza favorisce una maggiore apertura alle peculiarità altrui rafforzando nel contempo la nozione di "intolleranza all'intolleranza", respingendo in Svizzera qualsivoglia proselitismo da parte dei nuovi arrivati, che sono esortati ad adeguarsi alla nostra cultura giudeo-cristiana. L’interpellanza vorrebbe sapere in quale modo la Confederazione, i Cantoni e tutte le cerchie interessate potrebbero condurre insieme una tale riflessione, ipotizzare soluzioni inclusive e definire il punto di equilibrio tra tolleranza accordata a ciascuno e incarnata da tutti.

16.4129 Maggiore trasparenza e precisazione dei criteri di sorveglianza delle comunità religiose e sanzioni in caso di mancato rispetto dell'obbligo di iscrizione nel registro di commercio (Mozione Fiala)

Il Consiglio federale è incaricato di precisare i criteri di sorveglianza delle fondazioni ecclesiastiche/religiose al fine di aumentare la trasparenza e prevenire i rischi, specificando in particolare le prescrizioni relative allo scopo della fondazione, all'indipendenza e alla trasparenza, al ricorso a un ufficio di revisione, ecc. Inoltre la vecchia espressione "fondazioni ecclesiastiche" va sostituita con quella di "fondazioni religiose", più al passo con i tempi.

16.3453 Finanziamento delle comunità religiose. Mancanza di trasparenza e di vigilanza (Interpellanza Fiala)

L’interpellanza vorrebbe sapere tra l’altro come il Consiglio federale giudica il rischio di abusi finanziari da parte di comunità religiose e il fatto che le comunità di fede musulmana sono spesso organizzate come associazioni e quindi non sottostanno a nessun tipo di vigilanza. Vorrebbe inoltre sapere se il Consiglio federale approverebbe un ente statale per la vigilanza delle comunità religiose.

16.3330 Luoghi di culto islamici. Divieto di finanziamenti esteri e obbligo di trasparenza (Mozione Quadri)

16.3330 - Luoghi di culto islamici. Divieto di finanziamenti esteri e obbligo di trasparenza (Mozione Quadri)

La mozione chiede che sia elaborata una proposta di legge che contempli:
1. Il divieto per i luoghi di culto e per i predicatori islamici di ricevere finanziamenti dall'estero;
2. L'obbligo per i centri islamici di trasparenza in relazione alla provenienza e all'utilizzo dei finanziamenti;
3. L'obbligo di tenere le prediche nella lingua locale.

16.3269 Lotta alla radicalizzazione e alle minacce terroristiche nonché al finanziamento di moschee (Interpellanza Fiala)

L’interpellanza vorrebbe sapere tra l’altro come il Consiglio federale valuta le problematiche della radicalizzazione e delle minacce terroristiche e se conosce l’organicazione Diyanet.