Diritto d'asilo e degli stranieri

19.3615 – Uguaglianza per le migranti (interpellanza Arslan)

Le donne fuggite ed emigrate restano fino a oggi spesso invisibili agli occhi del pubblico. Questo nonostante gran parte delle lavoratrici in Svizzera siano migranti. Particolare attenzione va rivolta alle strutture discriminatorie in cui sono imprigionate le migranti, discriminate su più piani. Al Consiglio federale è pertanto chiesto di rispondere a diverse domande sul tema.

18.3170 Disciplinare in maniera efficace i richiedenti l’asilo non cooperativi (Mozione Imark)

Il Consiglio federale è incaricato di creare le basi legali che permettono di disciplinare in maniera efficace i richiedenti l'asilo minorenni non cooperativi.

17.500 Espellere i criminali stranieri! L'iniziativa sull'espulsione deve essere applicata anche ai cittadini dell'UE (Iniziativa parlamentare Gruppo dell’UDC)

L’iniziativa chiede che le disposizioni degli articoli 66a e seguenti del Codice penale (Espulsione) vengano completate con una disposizione che precisi che le disposizioni sull'espulsione dal territorio svizzero si applicano anche ai cittadini degli Stati membri dell'Unione europea.

17.3931 Evoluzione dei reati violenti e dei reati sessuali commessi da immigrati (Interpellanza Steinemann)

Nei primi sei mesi del 2017 il numero delle denunce sporte per violenza carnale in Baviera è cresciuto del 48 per cento e i reati imputati agli immigrati sono aumentati, secondo il ministro dell'interno del Land tedesco, del 91 per cento. L’interpellanza vorrebbe sapere tra altro, quali cifre si registrano in Svizzera in quest'ambito.

17.3832 Nessun visto d’entrata per Algerini fintanto che l’Algeria non riprenderà i propri cittadini (Mozione Aeschi)

Secondo l'autore della mozione, la Svizzera non dovrebbe più rilasciare visti d'entrata ad Algerini fintanto che l'Algeria non riprenderà i propri cittadini.

17.3465 Nazionalità degli islamisti sorvegliati dal Servizio delle attività informative (Interpellanza Steinemann)

Sempre più cittadini sono attenzionati dalle autorità preposte alla sicurezza. Se nel 2014 le persone registrate presso il SIC erano 290 e nel 2015 si era già saliti a quota 400, alla fine del 2016 se ne contavano 497. L’interpellanza vorrebbe sapere tra l’altro, quali sono le nazionalità dei soggetti pericolosi.

17.3390 Centri di internamento per stranieri respinti (Mozione Gruppo dell'Unione democratica di Centro)

Una parte dei stranieri che dovrebbero lasciare la Svizzera in ragione di un'espulsione o di una domanda d'asilo respinta si rendono irreperibili oppure restano nel Paese, spesso perché l'esecuzione dell'allontanamento è inammissibile o impossibile. In futuro queste persone andrebbero collocate in centri di internamento per incentivare le partenze volontarie.

17. 424 Termine dell'asilo per chi si reca nel Paese di provenienza (Iniziativa parlamentare Rutz)

L’iniziativa chiede che l'articolo 64 capoverso 1 della legge sull'asilo (LAsi) venga modificato integrandovi la seguente lettera:“f. il rifugiato si è recato volontariamente nello Stato in cui afferma di aver subito le persecuzioni.”

17.423 Obbligo di collaborare dei richiedenti l'asilo e possibilità di controllare i loro cellulari (Iniziativa parlamentare Rutz)

L’iniziativa chiede di modificare gli articoli 8 segg. della legge sull'asilo (LAsi, RS 142.31) in modo tale che gli obblighi di collaborazione dei richiedenti l'asilo o i poteri di perquisizione e sequestro delle autorità competenti includano anche il diritto di controllare i telefoni cellulari e i computer.

17.3066 Aiuti sociali percepiti da migranti inviati nei paesi d'origine: fare chiarezza ed agire di conseguenza (Postulato Quadri)

Il Consiglio federale è incaricato di presentare un rapporto sui 17 miliardi di franchi che annualmente vengono trasferiti nel paese d'origine da migranti, al fine di chiarire quale parte di questa somma proviene da aiuti sociali percepiti in Svizzera.

17.3099 Permessi di soggiorno accordati ai clandestini: sospendere la prassi ginevrina (Mozione Gruppo dell'Unione democratica di Centro)

Ginevra ha iniziato ad accordare permessi di soggiorno a un certo numero di stranieri che soggiornano illegalmente in questo Cantone fondandosi, con il beneplacito del Consiglio federale, sull'articolo 30 della legge sugli stranieri (LStr). L'UDC ha depositato un'iniziativa parlamentare che chiede una modifica dell'articolo 30 LStr.

16.307 Modifica della legge sugli stranieri. Il diritto vigente in materia di integrazione, aiuto sociale, obblighi scolastici e provvedimenti penali dev’essere applicato in modo più vincolante (Iniziativa cantonale San Gallo)

L’iniziativa chiede che ai cittadini non-UE/AELS sia rilasciato e prorogato un permesso di dimora o di domicilio soltanto se osservano un accordo d'integrazione con criteri chiaramente misurabili che va concluso obbligatoriamente.

16.403 Parità di trattamento in materia di ricongiungimento familiare per le persone bisognose di protezione e le persone ammesse provvisoriamente (Iniziativa parlamentare Müller)

L’iniziativa chiede che siano modificate le basi legali in modo che il ricongiungimento familiare delle persone bisognose di protezione conformemente all'articolo 4 della legge sull'asilo (Lasi) sia disciplinato come per le persone ammesse provvisoriamente. Il sistema di asilo ne risulterebbe sgravato e l'applicazione dello statuto S agevolato.